_

_ Chiara Tavella (2009) [nc]

…Silvia Lepore ha appeso agli alberi dei rettangoli di garza (…) una modalità suggerita dall’ambiente stesso del bosco. Su questi ritagli sono incollati rametti, foglie rinsecchite, fili d’erba, disegni… Tracce raccolte mesi prima, memorie di un bosco invernale che volteggiano lievi al vento e quasi invisibili, nelle cromie raffinate che vanno dai bianchi sporchi al grigio e all’ocra. Ondeggia l’”Anima” del bosco – Anima è il titolo dell’opera – ed esala la malinconia dell’inconsistenza, di qualcosa trattenuto a stento prima che svanisca. Il bosco, qui, è proprio il luogo del perdersi.

Testo pubblicato nel catalogo di In Emblema – Pian delle Farcadizze – Udine